Newsletter
Iscriviti alla newsletter
Iscriviti
Mediacritica
Mediateche FVG
Mediateca "Mario Quargnolo"
visionario.movie/mediateca
Via Asquini, 33
33100 - Udine
Tel: 0432 - 298761
Mediateca di Cinemazero
mediateca.cinemazero.it
c/o Palazzo Badini
via Mazzini, 2
33170 - Pordenone
Tel: 0434 - 520945
La Cappella Underground
www.lacappellaunderground.org
c/o Palazzo Galatti
via Roma, 19
34132 - Trieste
Tel: 040 - 3220551
Presentazione
Regolamento Mediateche FVG
Link utili
 
Con il sostegno di
 
Info
Mediateca.GO "Ugo Casiraghi"
mediateca provinciale di Gorizia

Via G. Bombi, 7
34170 - Gorizia

Tel +39 0481 534604
fax +39 0481 539535
info@mediateca.go.it

Sala studio
dal lunedì al venerdì
dalle 15 alle 19

Distribuzione
dal lunedì al venerdì
dalle 15 alle 19

 
 
Kinemax
 
Tullio Kezich - Alessandra Levantesi, Dino. De Laurentiis, la vita e i film, Milano, Feltrinelli, 2009, p. 352
Questa bella biografia, scritta a quattro mani da Tullio Kezich e Alessandra Levantesi, tratta di  un'incredibile figura del cinema italiano e mondiale. Una ricostruzione storica e umana che va ben oltre la sterile elencazione dei fatti ma che sviluppa con puntualità il personaggio nei suoi aspetti intimi e pubblici, riferendo fatti e aneddoti che mai scadono nel pettegolezzo. Si sa che la tentazione di svelare gli aspetti più pruriginosi dei divi e del mondo che rappresentano è elevata, ma qui non si ha a che fare con un Hollywood Babilonia in salsa italica, è piuttosto un affresco che, attraverso il racconto di una vita particolare, delinea l’Italia e la sua Storia nell’arco di sette decenni. È un testo da consigliare a chi si interessa o si occupa di storia del cinema e a chi ha semplicemente voglia di perdersi in un personaggio complesso ed eroico, con una visione del mondo e della vita paradossalmente bigger than life. Dino De Laurentiis ragionava e agiva pensando in grande, con una capacità invidiabile di fare scelte estreme pagandone a pieno lo scotto ma spesso vincendo le sfide in cui si imbarcava. È stato un personaggio da riscoprire e possibilmente imitare in quegli aspetti della sua personalità che lo hanno portato a essere innovativo e fantasioso, capace di arrabattarsi in qualsiasi circostanza e di risolvere i problemi più disparati con pochi mezzi e incredibile fantasia. Una lettura piacevole e scorrevole, quella di Dino, grazie alla quale si incontrano le personalità più belle del cinema italiano, troppo rapidamente relegate alla polvere dei manuali e delle enciclopedie. Un testo che giustamente ha ricevuto il premio Efebo d’Oro nel 2001.
Andrea Carta
Sezione a cura di “El Bradipo” www.elbradipo.net
Miniatura immagine